FANDOM


Bruciare-bruciare-bruciare!!! Bello si, ma lo sai fare? Modifica

Attaccare, bruciare castelli, uccidere truppe, rimpilzarsi di risorse degli altri. Bello vero? Ma quando attacchi sai veramente quello che stai facendo? Hai sempre la situazione sotto controllo?

In questa guida cercherò di mettere insieme tutto quello che ho imparato bruciando e venendo bruciato innumerevoli volte.

E' opportuno tenere a mente che Lords Mobile è un gioco di strategia. Avere un buon piano è quindi alla base di ogni attacco e non solo.

FASE 1: Preparazione

La ricerca e la costruzione ne avranno ancora per giorni, avete finito l'energia, i cuordileone scarseggano e la carovana sarà pronta fra 3 ore, in pratica non c'è niente da fare... Dando uno sguardo annoiati qua e la sulla mappa notate un bell'hive di cinesi e beng! La voglia di menar le mani sale! A questo punto è importante non gettarsi immediatamente nella mischia, ma aspettare e prestare attenzione a un paio di cose: dopo aver controllato eventuali alleanze/nap ecc, controllate la gerarchia potenza della gilda e assicuratevi che sia alla vostra portata; osservali per qualche minuto così da cercare di intuire se sono online oppure sono a nanna per quanto è possibile.

Avete controllato ed è alla vostra portata, ora si va? non ancora, prima ci sono due passaggi fondamentali: Cambiare talenti ed equipaggiamento.

Ci sarebbe da fare un'intera giuda solo su questo argomento, ma in linea generale vi consiglio di cambiare SEMPRE equip e talenti (mettendo quelli che potenziano la milizia) prima di attaccare.

FASE 2: Attacco

E' tutto pronto! E' il momento di scegliere una buona posizione ed infiltrarsi nell'hive nemico!!

Come ho già detto attaccare è molto divertente ma spesso può riservare spiacevoli sorprese, per questo motivo durante l'attacco bisogna seguire una serie di regole basilari:

  1. Perlustrare SEMPRE prima di un attacco: è molto importante spiare sempre il bersaglio prima di attaccare. Grazie a questa opzione possiamo infatti scoprire tantissime informazioni, evitare di perdere tempo ad attaccare castelli vuoti o ancor più importante, evitare di farsi male invadendone uno rinforzato.
  2. Scegliere bersagli alla propria portata.
  3. Non attaccare castelli con il controspionaggio: è molto rischioso attaccare senza avere informazioni, è una mossa molto rischiosa e vi sconsiglio di farlo se non vi sentite totalmente sicuri di potercela fare.

Passando ora nel vivo dell'azione, andiamo a vedere la composizione della vostra armata.

Innanzitutto è bene o no schierare il proprio comandante?

Personalmente attacco sempre con il comandante schierato, tuttavia non c'è una scelta sbagliata, dipende dalle situazioni: entrambe hanno dei vantaggi e degli svantaggi.

Solamente con il comandante schierato la nostra armata godrà dei potenziamenti derivanti da talenti, equipaggiamento, e bonus dei vostri eroi. Questo è sicuramente un vantaggio enorme, consente di limitare le perdite e fare più male all'avversario, ma comporta un grave rischio che il nostro stesso comandante venga catturato, come vedremo nella fase 3.

Non schierando il comandante non ci sarà il rischio di perderlo, ma l'armata ne risentirà parecchio e ci saranno più perdite.

E' fondamentale a tal proposito valutare bene ogni situazione, facendo una stima dei rischi ed attuando, quindi la migliore strategia per quella determinata situazione.

Quando si attacca, l'obbiettivo è fare tanto male all'avversario, ma è altrettanto importante limitare le proprie perdite, quando si attacca infatti, una parte più o meno grande del nostro esercito muore e per questo non ci si può fare nulla. E' possibile tuttavia, limitare le perdite di t3 tramite un "trucchetto" che con un pò di pratica può portare le perdite di t3 a zero. Non si tratta di chissà quale artificio, semplicemente si sfrutta una semplice regola: attaccando con truppe di livello diverso, MORIRANNO SEMPRE PRIMA QUELLE DI LIVELLO INFERIORE.

Es: attaccando un castello con 200k di truppe, di cui 150k t3, 30k t2 e 20k t1, le prime truppe a morire saranno le t1, se i morti saranno maggiori di 20k, moriranno le t2 e così via.

Nella pratica quando andremo ad attaccare utilizzando ad esempio la falange fanteria aggiungeremo 5-10k di fanti t1, in modo da non perdere i nostri cavalieri reali. Provare per crederci!

FASE 3: Rientro

Questa è la fase più delicata e richiede la massima attenzione, soprattutto quando attaccate durante il kvk.

Il momento in cui si è più deboli ed indifesi è quando si hanno le truppe in rientro: non ci si può rilocare, il comandante (se schierato) è in rientro con un timer che è visibile a tutti. Una strategia di attacco molto usata è proprio quella di prendere il tempo dei rientri, accostandosi al fianco della propria vittima e inviare le truppe all'attacco in modo che queste arrivino qualche istante dopo le truppe del bersaglio. Il poveretto non avrà il tempo per nascondere e verrà così (molto probabilmente azzerato). Cosa fare quindi se ci si dovesse imbattere in questa situazione? Non bisogna prendersi dal panico prima di tutto. il vostro avversario aspetterà che le vostre truppe arrivino a circa 20 secondi al vostro castello, quello che dovrete cercare di fare sarà prenderlo di sorpresa. Quando mancano 25-30 secondi al rientro, accelerate come i pazzi, fatele rientrare il più velocemente possibile e state pronti a mettere tutto in grotta! anche qui con un pò di pratica e di fortuna ne uscirete solo con qualche graffio.

Credo di aver detto tutto, spero di essere stato utile a qualcuno.

Buon Game ragazzi!

By Diocinghiale - IGG ID: 370052819